Arte

Arte, cultura e industria per una realtà come Cottoveneto vivono nutrendosi l’una dell’altra. Pittori, architetti e designer liberi di creare e modellare la materia ceramica, hanno, fin dalla nascita dell’azienda, instaurato e alimentato con essa un vivo rapporto di collaborazione.

Negli anni Ottanta Cottoveneto ha creato al suo interno un vero e proprio Atelier – rimasto attivo fino alla fine del decennio – dove il poeta designer, il pittore ceramista, l'architetto sperimentalista, l'illustratore e lo scrittore che hanno manipolato, graffiato, colorato l'argilla, hanno esplorato la potenzialità e la plasticità di nessi creativi inusuali e talvolta il piacere di una composizione a più mani.

Toni Benetton, Gina Roma, Renato Varese, Olimpia Biasi, Enrique Marin, Carla Tolomeo, Lino Dinetto, Guido Crepax, Augusto Murer, Tono Zancanaro, Andrea Zanzotto, Alessandro Mendini, solo per citarne alcuni, hanno tradotto e declinato nella ceramica atmosfere filtrate da altri ambiti d'invenzione realizzando per Cottoveneto piastrelle, pannelli ed opere uniche: il mondo dell’arte, nelle sue più svariate espressioni, è ospitato nella sede del Gruppo, unitamente a bozzetti, fotografie e prototipi che testimoniano l'intenso lavoro di scambio, dagli anni Settanta ad oggi. La visione che ne deriva è alquanto stimolante, in grado di suggerire confronti, parallelismi, scoprire nuove tipologie di tecniche o decoro, offrendo spunti riflessivi per studi, ricerche o approfondimenti.